Clm Viaggi
+390577287415/ PER EMERGENZE: +393311331626 WHATSAPP: +39 333 571 6035
Clm Viaggi
+390577287415/ PER EMERGENZE: +393311331626 WHATSAPP: +39 333 571 6035
  • Guida
Per Capodanno alla scoperta del Friuli Venezia Giulia
Da 490 €

Per Capodanno alla scoperta del Friuli Venezia Giulia

Capodanno
Creato: venerdì 28 ottobre 2022 - Partenza: mercoledì 28 dicembre 2022
Ref ID: 3684305
Prezzo per persona Da
490 €
Basato su 2 adulti
Creato: venerdì 28 ottobre 2022 - Partenza: mercoledì 28 dicembre 2022
Destinazioni: Udine, Gorizia, Friuli-Venezia Giulia, Trieste, Aquileia, Palmanova

Descrizione

Il tuo programma giorno per giorno

Visualizza l'itinerario su Google Maps
28 dic
Viaggio in auto da 237 Kilometri - 2H 28M
Verona
Udine
28 dic
1. Udine
Soggiorno da
A proposito della destinazione: Udine è un tranquillo e maestoso capoluogo di provincia - e anche il capoluogo non ufficiale del Friuli, che comprende la maggior parte della Regione Friuli-Venezia-Giulia, tra il mare Adriatico e le Alpi. Il territorio della provincia di Udine offre molti paesaggi diversi e mutevoli che comprendono le aree sabbiose della laguna, le aree coltivate della pianura e, allo stesso tempo, le prealpi: le Dolomiti dei Forni, il Carnico e il Giulie Alpi. Attorno a questa armoniosa piazza in stile rinascimentale sorgono alcuni degli edifici più suggestivi di Udine si possono visitare la loggia del Lionello (questo antico municipio deve il suo nome all'architetto che lo realizzò) costruito nel 1456 e la loggia di San Giovanni del XVI sec. opposto a un livello leggermente superiore. Ha un portico rinascimentale sormontato da una torre dell'orologio. La Piazza Matteotti una graziosa piazza dove si tiene il mercato. È circondato da case porticate mentre al centro si trova una fontana del XVI secolo e una colonna della Vergine del XV secolo.
Ulteriori informazioni
28 dic
Alloggio
1 Notte
29 dic
Viaggio in auto da 17 Kilometri - 26M
Udine
Cividale del Friuli
29 dic
2. Cividale del Friuli
TOWN - Sosta
A proposito della destinazione: Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, da cui viene il nome Friuli, nel 568 d.C. Cividale divenne sede del primo ducato longobardo in Italia e in seguito, per alcuni secoli, residenza dei Patriarchi di Aquileia. La città conserva significative testimonianze longobarde, prima fra tutte il Tempietto, una delle più straordinarie e misteriose architetture alto-medievali occidentali. Altri tesori sono custoditi nei due musei cittadini: l'altare fatto costruire dal duca Ratchis e il battistero del patriarca Callisto sono visibili nel prezioso Museo Cristiano del Duomo, mentre il Museo Archeologico Nazionale espone i corredi delle necropoli longobarde cividalesi. Questo patrimonio storico e artistico è stato riconosciuto dall'UNESCO, che ha posto Cividale all'inizio del percorso longobardo in Italia in un itinerario che consente di scoprire tesori stupendi, anche se poco noti, a cominciare proprio dal Friuli Venezia Giulia.
29 dic
Viaggio in auto da 32 Kilometri - 40M
Cividale del Friuli
Gorizia, Friuli-Venezia Giulia
29 dic
3. Gorizia, Friuli-Venezia Giulia
Soggiorno da
A proposito della destinazione: La provincia di Gorizia si trova nell'area sud-orientale del Friuli Venezia Giulia e confina con la Slovenia e il mare Adriatico. Questo piccolo territorio presenta ambienti molto diversi e un'incredibile esposizione di paesaggi, oltre a molte testimonianze storiche e artistiche che rivelano influenze culturali germaniche, slave e latine. Il tratto costiero è dominato dalla meravigliosa laguna di Grado, meta turistica di fama internazionale, con spiagge dorate e una suggestiva traversata di canali tra isole e isolotti. In questo ambiente incontaminato sorgono due aree protette, habitat ideale per numerose specie di uccelli: la Riserva Naturale della Valle cavanata e la Riserva Naturale del Foce del Isonzo, dove vivono in natura i cavalli della Camargue. La fertile pianura di Isonzo, famosa per la produzione di ottimi vini, presenta ampie aree di vigneti, pittoreschi borghi e punti panoramici di singolare bellezza. Uno dei paesaggi più peculiari della provincia e dell'intera regione è offerto dal Carso, un altopiano di roccia calcarea, paesaggio di terreno accidentato e roccioso, ricoperto di vegetazione mediterranea. Area di alto valore naturale, il Carso è stato teatro di feroci battaglie durante la prima guerra mondiale come dimostra la presenza di trincee, strade ed elementi difensivi, segni indelebili di una triste pagina di storia.
Ulteriori informazioni
30 dic
Viaggio in auto da 59 Kilometri - 58M
Gorizia, Friuli-Venezia Giulia
Trieste
30 dic
4. Trieste
Soggiorno da
A proposito della destinazione: Trieste è una città dell'Italia nord-orientale. Un tempo centro molto influente e potente della politica, della letteratura, della musica, dell'arte e della cultura sotto il dominio austro-ungarico, la sua importanza è diminuita verso la fine del XX secolo e oggi Trieste è spesso dimenticata mentre i turisti si dirigono verso il grande Città italiane come Roma e Milano. È, tuttavia, una città sottovalutata molto affascinante, con un'atmosfera tranquilla e incantevole quasi dell'Europa orientale, diversi pub e caffè, un'architettura straordinaria e una splendida vista sul mare. Fu anche, per un po', la residenza del famoso scrittore irlandese James Joyce. Trieste è la città più internazionale della regione, sospesa tra un glorioso passato di "Piccola Vienna sul mare" e l'attuale città cosmopolita. Un viaggio alla scoperta della storia, della letteratura e dell'arte della città, dall'epoca romana alle meraviglie medievali, allo splendore asburgico. Notevole la ricchezza di stili architettonici nei palazzi triestini: neoclassico, liberty, eclettico e barocco, che convivono in un armonioso connubio con resti romani, palazzi settecenteschi e palazzi in stile asburgico. Il caffè è uno dei prodotti di punta di Trieste. Porto Franco per l'importazione del caffè fin dal Settecento, il porto di Trieste è il più importante del Mediterraneo per il commercio del caffè: i chicchi che qui arrivano non sono destinati solo ai torrefattori locali ma anche a quelli di tutto il mondo. Ma il caffè a Trieste è anche ritmo di letteratura: tanti e belli sono i caffè letterari, locali storici dal fascino retrò, frequentati da poeti e scrittori come James Joyce, Italo Svevo e Umberto Saba.
Ulteriori informazioni
01 gen
Biglietti & Attività
Degustazione di prodotti regionali in un'osmiza
Degustazione di prodotti regionali in un'osmiza
2 Entratas ( Prezzo a persona: 2 )
2 orario 19:00 General
Non rimborsabile
Dettagli
02 gen
Viaggio in auto da 52 Kilometri - 51M
Trieste
Aquileia
02 gen
5. Aquileia
Sosta
A proposito della destinazione: Aquileia è un'antica città romana in Italia, alla testa dell'Adriatico ai margini delle lagune, a circa 10 chilometri dal mare, sul fiume Natisone, il cui corso è leggermente cambiato dall'epoca dei romani. Oggi la città è piccola, ma era grande e prominente nell'antichità ed è uno dei principali siti archeologici del Nord Italia.
Ulteriori informazioni
02 gen
Viaggio in auto da 17 Kilometri - 19M
Aquileia
Palmanova
02 gen
6. Palmanova
Sosta
A proposito della destinazione: Palmanova è una città e comune dell'Italia nord-orientale. Il paese è un esempio di forte a stella del tardo rinascimento, edificato dalla Serenissima nel 1593. Le fortificazioni sono state incluse nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO come parte delle Opere di Difesa veneziane tra il XVI e il XVII secolo: Stato da Terra – Stato da Mar occidentale nel 2017. Trovato nella parte sud-orientale della regione autonoma Friuli-Venezia Giulia, dista 20 chilometri (12 miglia) da Udine, 28 chilometri (17 miglia) da Gorizia e 55 chilometri (34 miglia) da Trieste, in prossimità dello svincolo delle autostrade A23 e A4. Il 7 ottobre 1593 il sovrintendente della Repubblica di Venezia fonda un nuovo rivoluzionario tipo di insediamento: Palmanova. La data di fondazione della città commemorava la vittoria delle forze cristiane (fornite principalmente dagli stati italiani e dal regno spagnolo) sui turchi ottomani nella battaglia di Lepanto nel 1571, durante la guerra di Cipro. Il 7 ottobre è stata onorata anche Santa Giustina, scelta come patrona della città. Utilizzando tutte le ultime innovazioni militari del XVI secolo, questo piccolo paese era una fortezza a forma di stella a nove punte, progettata da Vincenzo Scamozzi. Tra le punte della stella sporgevano dei bastioni in modo che le punte potessero difendersi a vicenda. Un fossato circondava la città e tre grandi porte sorvegliate consentivano l'ingresso. La costruzione del primo cerchio, con una circonferenza totale di 7 chilometri (4 miglia), ha richiesto 30 anni. Marcantonio Barbaro era a capo di un gruppo di nobili veneziani incaricati della costruzione della città, Marcantonio Martinego era incaricato della costruzione e Giulio Savorgnan fungeva da consigliere.[4] La seconda fase di costruzione si svolse tra il 1658 e il 1690, e la linea esterna delle fortificazioni fu completata tra il 1806 e il 1813 sotto la dominazione napoleonica. L'ultima fortezza è composta da: 9 rivellini, 9 bastioni, 9 lunette e 18 cavalieri. Nel 1815 la città passò sotto il dominio austriaco fino al 1866, quando fu annessa all'Italia insieme al Veneto e al Friuli occidentale. Fino al 1918 fu uno dei centri più orientali lungo il confine italo-austroungarico e durante la prima guerra mondiale la città funzionò come zona militare ospitando anche un ospedale per il regio esercito. Nel 1960 Palmanova è stata dichiarata monumento nazionale. Il professore americano Edward Wallace Muir Jr. ha detto a Palmanova: "I teorici umanisti della città ideale hanno progettato numerose città pianificate che sulla carta sembrano intriganti ma non hanno avuto particolarmente successo come spazi vivibili. Lungo la frontiera nord-orientale del loro impero continentale, i veneziani hanno iniziato a costruisce nel 1593 il miglior esempio di città pianificata rinascimentale: Palmanova, città fortezza progettata per difendersi dagli attacchi degli ottomani in Bosnia.Costruita ex nihilo secondo specifiche umanistiche e militari, Palmanova doveva essere abitata da mercanti autosufficienti, artigiani e contadini.Tuttavia, nonostante le condizioni incontaminate e l'elegante disposizione della nuova città, nessuno scelse di trasferirvisi, e nel 1622 Venezia fu costretta a perdonare i criminali e ad offrire loro gratuitamente lotti e materiali edificabili se accettassero di insediare il cittadina."
Ulteriori informazioni
02 gen
Viaggio in auto da 219 Kilometri - 2H 12M
Palmanova
Verona
Note:

Se desideri un preventivo personalizzato con esperienze uniche e indimenticabili, chiedi ai nostri esperti nelle agenzie di viaggio del Gruppo Gattinoni.

Prezzo per persona Da
490 €
Basato su 2 adulti
Personalizza/Riquota
Prenota questa idea
Questa idea include
Destinazioni 6
Alloggi 3
Attività 1

Le nostre idee di viaggio

Qui puoi vedere esposte le nostre idee di viaggio

Altre idee